Canottieri Belluno – Arzignano Team 3-3

Ninetto 8 febbraio 2020 0
Canottieri Belluno – Arzignano Team 3-3

Canottieri: Del Prete, Brancher, Rui Costella, Rotta, Savi, Reolon, Dall’Ò, Dal Farra, Laforgia, De Battista, Juan Moreno, Dalla Libera.  All: Alessio Bortolini

Arzignano: De Gori, Sbicego, Tres, Ranieri, Mateus, Dal Maso, A.Tumiatti, Igor, G. Tumiatti, Knezevic, Zarantonello, Zambello.  all: Pablo Ranieri 

Arbitri: Chirvasuta di Monza, Faiella di Castellammare. Crono Ciriotto di Treviso.

Reti: PT  16’54 Dal Farra (BL).   ST  1′ 53 Tres, 16′ 17 Rotta (BL), 18′ 22 Del Prete (BL), 18′ 58 e 19′ 58 Igor. 

Note: ammoniti Dal Farra per Belluno; Sbicego per Arzignano. Al minuto 16′ 08 espulso Alberto Tumiatti per Arzignano. 

 

Nella speciale classifica del segno x la Canottieri  sta con le prime: avanti di due gol, al termine di un match serrato, subisce il veemente ritorno dell’Arzignano di Pablo Ranieri.  Al via, molto Arzignano, Canottieri ad abbassare i toni, Rotta –tra i migliori– per Reolon, botta fuori, sberla dentro dalle parti del sette alto di Tres, miglior cecchino del match, Del Prete di circostanza. Rotta lì dietro sistema un paio di situazioni dangerose, la Canottieri tiene il ritmo dove le conviene, niente di rilevante fino al diciassettesimo quando Del Prete uscendo su Dal Maso disinnesca il possibile vantaggio ospite. Il vantaggio sarà invece bellunese: Rotta in proiezione spacca il fronte d’attacco, sbuca Dal Farra e insacca, uno a zero che arriva abbastanza indisturbato fino alla sirena. Inizio ripresa coi botti: subito bella zampata di Reolon, in punta di dita si distende De Gori,  risponde Knezevic , c’è Del Prete, battuto però pochi secondi dopo dalla rasoiata su palla d’angolo di Tres. Uno a uno. Quarto: Dal Farra ostinato alza i toni, al quinto Tres da posizione impossibile non sorprende Del Prete ben piazzato, Juan Moreno al settimo cerca di risolverla da solo con poca fortuna. Partita spumeggiante, adesso: Rotta giusta per Rui Costella, De Gori blinda in uscita il pareggio, clamorosa la boccia che arriva fortuita di rimpallo dalle parti di Brancher, di prima intenzione in acrobazia, sempre De Gori. Dalle parti di Del Prete, Savi determinante chiudendo su Zarantonello, passa il tempo, meglio la Canottieri, anche se sulla comunicazione Tres-Tumiatti  Del Prete svolazza a cavar via la palla. Lo stesso Tumiatti, Alberto, entra da dietro su Dal Farra, l’arbitro esibisce un rosso diretto, pochissimi secondi di power play e Rotta perfeziona in gol la girata di Juan Moreno, due a uno Canottieri. Mancano quattro minuti scarsi, Ranieri manda di movimento Zarantonello, Del Prete punisce la gabbia vuota, novanta secondi dalla fine, doppio vantaggio Canottieri.  Igor gode di eccessiva solitudine, però, lì davanti a Del Prete, Dal Maso lo raggiunge con un assist verticale che porta al due a tre. Ultimo minuto: Bortolini cerca il possesso mandando di movimento Savi,  a trenta dalla sirena altro fallo su Dal Farra, ed è il sesto: Juan Moreno in lunetta ha l’occasione per far tramontare il match, De Gori gliela nega.  Secondi ovviamente interminabili, il capolinea è a meno due: dall’angolo, accerchiamento apache e gran botta sul primo palo di Igor, tre a tre. I due secondi alla fine sono gli stessi del derby, che è però sabato prossimo, Canottieri e Arzignano si dividono infine la posta.

Leave A Response »