Canottieri Belluno – Cornedo 4-1

Ninetto 17 dicembre 2016 Commenti disabilitati su Canottieri Belluno – Cornedo 4-1
Canottieri Belluno – Cornedo 4-1

Belluno: Del Prete, Brancher, Zago, Melame, Nessenzia, Reolon, Mati Florez, Dal Farra, Boso, De Biasi, Boaretto, Zampieri.  All: Alessio Bortolini

Cornedo: Carraro, Minchio, Santagiuliana, Zerbato, Zarantonello, Grigolato, Radujkovic, Sellaro, Aalders, Boscaro, Rubega.  All: Diego Albertini

Arbitri: Cigaia di Treviso, Zorzetto di San Donà.  Crono Mezzarobba di Conegliano.

Reti: PT 6’07 Reolon, 12’16 Boso, 14′ 23 Reolon.  ST 1’10 Boscaro (Co), 14′ 53 Zago.

Note: Ammoniti Mati Florez per Belluno; Minchio e Zerbato per Cornedo. 

 

Chiamarlo boxing day porta bene: l’anno scorso toccò alla Castello capolista, quest’anno al Cornedo fare i conti con il Natale in casa Canottieri. Vicentini con bel gioco, sfera che gira e bene nel quintetto di Albertini: ma di fronte una Canottieri in giornata di grazia, che ritrova in extremis un determinante Brancher  e uno Zago che entra e sigilla il match con la sua prima rete in destra Piave. Il match: Mati Florez al secondo minuto, Carraro di piede. Aalders, tra i migliori in campo, avverte Del Prete che il pomeriggio alla Spes sarà lungo ed impegnativo per il portiere di casa: super al quinto, quando in uscita prende il tempo al nazionale  orange. Prove di trasmissione Canottieri: Brancher riparte di tutto impeto, Reolon è più avanti della linea di passaggio: non importa, perché passano pochi secondi e stavolta è Nessenzia a metterla giusta per il capitano. In contro transizione sta per colpire il Cornedo al settimo con Boscaro, risponde Reolon incuneandosi tra l’azzurrino Grigolato e Carraro, punta che sfila sul fondo. Undicesimo: botta di Radujkovic, è al posto giusto Del Prete, dodicesimo ed è Melame in posizione da pivot con buono stop e conclusione deviata. La partita è densa, la tensione sale quando al minuto dodici Boso ruba palla, s’invola e al termine di uno scambio extralarge con Reolon infila il gol del due a zero. Ci si aspetta la sfuriata degli ospiti, che non tarda ad arrivare: grande spunto sullo strettissimo di Boscaro, alta la sua conclusione, al quattordicesimo ci prova Aalders, Boaretto toglie la boccia dalla competenza di Del Prete ma quel che più conta dalla luce della porta. Preme, eccome, il Cornedo. Ma cinico, ed è aggettivo che mai come oggi si può applicare al quintetto bellunese,  è ancora capitan Reolon: Del Prete versione uomoassist, Reolon stoppa alla grandissima, va alla sua destra e incrocia in fondo a sinistra, tre a zero. Pochi secondi, e su palla perduta a centro area mette una pezza Del Prete in anticipo su Radujkovic. Il pack difensivo bellunese tiene bene e senza eccessiva sofferenza fino al suono della prima sirena. Ripresa: Cornedo da subito, punizione di Grigolato, deviata in out: da lì per Boscaro, che da centro area supera Del Prete. Del Prete che, nel momento di massimo sforzo del Cornedo per riportarsi sotto, tira su un muro invalicabile davanti alla sua gabbia: doppio intervento al quinto, al nono sulla combinazione Aalders-Minchio sembra dover capitolare, ed invece no. In ripartenza Boso tenta, e quasi gli riesce, una palombella sull’uscita del portiere, poco dopo è sempre il numero nove bellunese ad andar via benissimo in fascia sinistra, concludendo con troppa fretta centrale per Carraro. Decimo: conclusione di Aalders deviata davanti a Del Prete, il riflesso dell’estremo Canottieri è da O.K. Corral. Boaretto contiene da par suo le sfuriate di Boscaro, al dodicesimo è Boso a murarne la conclusione,Dal Farra è autore di una gara senza fumo ma molto arrosto : il power ospite sembra placarsi un po’, anche se il tempo che rimane da giocare è ancora e davvero molto. Così ci pensa Zago: assistenza di Florez, primo tiro del suo match e primo gol in maglia biancoblù. Importantissimo, perché ricaccia indietro il Cornedo quando mancano cinque minuti alla fine. L’inesauribile Boscaro va di movimento, Radujkovic ha un paio di buone palle alte sul secondo palo, ma nulla più: funziona fino al quarantesimo la Canottieri, finisce quattro a uno. I risultati che arrivano dagli altri campi dicono “Buon Natale”.

I commenti sono chiusi.