Canottieri Belluno – Forlì 2-4

Ninetto 20 febbraio 2016 1
Canottieri Belluno – Forlì 2-4

Canottieri Belluno: Zampieri, Brancher, Zoldan, Boso, Luisetto, Reolon, Orsi, Dal Farra, Capalbo, Robson, Gidoni, Del Prete.  All: Bortolini

Forlì: Bianchi, Pasolini, Gardelli, Cangini Greggi, Bonandi, Sula, Lesce, Aldini, Ouattara, Valpiani.  All: Castellani

Arbitri: Serfilippi e Sorci di Pesaro. Crono Soligo di Castelfranco Veneto.

Reti: PT 1′ 15 Reolon (BL), 2′ 17 Pasolini, 11′ 58 Ouattara, 16′ 36 Aldini.  ST 5′ 57 Brancher (BL), 19′ 35 Cangini Greggi.

Note: Ammoniti Robson, Orsi e Dal Farra per Belluno; Cangini Greggi e Gardelli per Forlì. 

Un tempo a testa, sostanziale equilibrio: ma più determinata e coesa la squadra di Castellani, i tre punti infine premiano un Forlì ben più motivato del pallido Belluno del primo tempo. Che comincia bene, anzi benissimo, per i BortoliniBoys: brecca Reolon, riparte e infila Bianchi. Ma in un minuto il Forlì la raddrizza: Pasolini da distante la mette nel sacco, non pare irresistibile la sua conclusione, lo è quel che basta per beffare Zampieri. La Canottieri sembra reagire: al quarto il tiro cross di Dal Farra meriterebbe miglior sorte, al quinto sul corner battuto da Reolon Gidoni si libera bene per il mancino, Bianchi è sulla traiettoria. Occasione Forlì: Ouattara, migliore in campo a nostro avviso, serve bene sul daievai Gardelli, grande intervento di Zampieri in uscita a salvare il pareggio.  Ancora il giocatore della Menegatti sugli scudi al decimo in bello stile sulla fascia sinistra, gli fa eco Gidoni in veemente percussione centrale. Finchè Ouattara, sempre dalla sinistra, crea il vantaggio ospite: riceve, protegge palla, salta la difesa e incrocia sul palo lontano. Due a uno, il Belluno fa fatica a scrollarsi di torno un aliquale torpore primaverile bonorivo: senza tanti fronzoli il Forlì, l’azione del terzo gol è da applausi, sull’asse Lesce-Bonandi-Aldini con quest’ultimo a finalizzare il 3 a 1. Clamoroso palo di Brancher, ad un minuto dalla sirena. Si ritorna in campo, in quintetto base parte il giovane Luisetto, sembra migliore adesso l’approccio alla gara dei padroni di casa. Dal Farra sbotta dalla destra a sorpresa, bravo Bianchi ad alzare sopra la traversa. Sornione il Forlì, che lascia giocare e colpisce in contropiede: Lesce per Gardelli, largo di poco. Brancher, siamo quasi al sesto, di slapshot riporta i suoi in partita. Sembra stanco il Forlì, sembra averne di più la Canottieri, che se riesce ad alzare il ritmo trova campo fertile in terra romagnola. Bel contrattacco Gidoni-Orsi-Brancher al settimo, buono il piazzato di Zoldan all’undicesimo, sulla ripartenza più pericolosi però Ouattara e Aldini, ai quali sbarrano la porta solo un miracoloso recupero di Reolon e la felinità di Del Prete. Occasionissima ancora per il Forlì: al quindicesimo il volo di Cangini davanti alla gabbia gode di buona coordinazione ma di cattiva mira. DoubleBianchi sui tiri da fuori di Boso e Dal Farra, si supera l’estremo forlivese rintuzzando in corner il tiro di Reolon toccato da Ouattara. Il tempo passa, poco lucida la Canottieri, ha buon gioco il Forlì, attento dietro e pugnace. Robson col buco: calmiera bene il movimento bellunese il pack di Castellani, Cangini Greggi da distante indovina la gabbia per il 4 a 2 finale.

One Comment »

  1. zanzibar 21 febbraio 2016 alle 4:14 pm - Reply

    Prestazione alquanto deludente

Leave A Response »