Canottieri Belluno – FS Udine City 2-1

Ninetto 20 ottobre 2019 0
Canottieri Belluno – FS Udine City 2-1

Canottieri: Del Prete, Brancher, Rotta, Gabriel Van, Savi, Reolon, Nessenzia, Dal Farra, Orsi, Salamon, Dall’Ò, Dalla Libera.  All: Bortolini

Udine City: Tomasino, Ianesi, Martinez Rivero, Della Bianca, Chtioui, Stendler, Sansica, Osso Armellino, Barile, Goranovic, Mattiussi, Agrizzi.  All: Pittini

Arbitri: Perez di Milano, Cucuzzella di Ragusa. Crono Tassinato di Padova.

Reti: PT 9′ 03 Stendler, 14′ 31 Reolon (BL).  ST 7′ 36 Gabriel Van (BL).

Note: Ammoniti Rotta, Dal Farra, Brancher, Savi e Reolon per Belluno; Osso Armellino, Chtioui e Stendler per Udine. 

Canottieri e Friuli Venezia Giulia: secondo match in casa, secondo due a uno, seconda gara che regala al buon pubblico della Spes emozioni fino alla fine. C’è l’Udine City del fu canottiere, oggidì presidentissimo Caruzzo, c’è il signor Stendler e ritornano Brayan Orsi e Kevin Dal Farra, c’è un eurogol di Gabriel Van: insomma gli ingredienti ci sono tutti per un bello spettacolo. Un minuto e mezzo, Stendler punta a sorpresa, sottotraversa clamorosa. Risponde in combinazione la Canottieri, prima con Nessenzia e Dal Farra e poi con Reolon e Savi. Quarto: botta di Della Bianca, a lato non di molto. Occasione per Dal Farra, su misunderstanding generale in retroguardia ospite, nulla di fatto. Settimo, Rotta dalla distanza gira bene, alto. La Canottieri ha pazienza, muove palla. L’Udine molta meno: Gabriel chiude d’anticipo a destra su Della Bianca poco prima che Stendler s’inventi il bolide al sette alto che fa zero a uno. Belluno sballottato, ma che si riprende quasi subito, nel frattempo c’è una bella palla in mezzo senza seguito del giovane Chtiuoi. Rieccola, la Canottieri: Dal Farra a pescare Reolon, il capitano aggira Tomasino ma al momento di concludere è finito lo specchio. Sedicesimo: Del Prete in uscita su Osso Armellino spezza un 3 vs 2, quasi subito e dall’altra parte Rotta taglia il campo per Reolon che la incrocia al bacio sul palo interno, uno a uno. Ultimo quarto tutto biancoblù: al sedicesimo Tomasino sale ad anticipare Savi liberato sulla trequarti da un’apertura solare di Rotta, Brancher ha la bomba per il due a uno, Tomasino piùccheprovvidenziale col piede.  Minuto sedici: entra in campo Orsi, salutato dall’applauso della Spes che lo attendeva da gennaio. E’ proprio Orsi a costringere al fallo tinto di giallo Osso Armellino, sulla punizione Nessenzia e Brancher, ma anche Tomasino. Ancora Nessenzia e Dal Farra sul finale: bella Canottieri, sirena. E ripresa con l’Udine a tutta e con maggior convinzione: Goranovic per due volte impegna Del Prete, in ripartenza Savi pulisce una bella palla per la botta fuori di Dal Farra. Ma c’è l’Udine adesso a fare il match: sempre su Goranovic santo lo stinco di Del Prete al quinto, occasionissima di lì a poco per gli uomini di Pittini, poi Rotta salva sulla girata di Sansica. Nel momento di massima pressione ospite, arriva il gol di Gabriel Van: e che razza di gol. Se ne va via da solo, lo spagnolo, salta un paio di avversari, scambia con Rotta che gliela ridà giusta per un tocco d’esterno che inchioda Tomasino, esplode la Spes, Canottieri avanti. Stendler dalla distanza riprova la sua esplosiva balistica, al quindicesimo c’è l’occasione per il tre bellunese, tra Savi e Reolon, con conclusione alta di Van. Ancora Stendler dalla sinistra, la caccia via Del Prete, preme l’Udine, che a tre dalla fine piazza Goranovic di movimento. E’ Del Prete a pararla su Osso Armellino, è Savi a salvarla intercettando il passaggio diversamente esiziale destinato allo stesso. Diciannovesimo, per poco Gabriel Van non indovina la gabbia vuota. L’ultimo brivido a meno trenta è firmato Udine, punizione dal limite, Nessenzia è lì al posto giusto. “Siamo stati capaci di essere sempre presenti” esclama a fine match un Bortolini esultante: tre punti, e pesanti, per il campionato di questa Canottieri. 

Leave A Response »