Canottieri Belluno – Maccan Prata 2-2

Ninetto 7 dicembre 2019 Commenti disabilitati su Canottieri Belluno – Maccan Prata 2-2
Canottieri Belluno – Maccan Prata 2-2

Canottieri: Dalla Libera, Brancher, Laforgia, Chaoui, Savi, Reolon, Dall’Ò, Dal Farra, De Battista, Di Donato, Rotta, Del Prete.  All: Alessio Bortolini

Maccan: Morassi, Zocchi, Otero, Zecchinello, Giannatasio, Grandinetti, Mazzuca, Buriola, Dominioni, Belleboni, Dedej, Marchesin.  All: Andrea Sabalino

Arbitri: Puzzonia di Como, Krupic di Brescia. Crono Volpato di Castelfranco Veneto. 

Reti: PT 11′ 19 Giannatasio, 11′ 44 Reolon (BL).  ST 17′ 55 Savi (BL), 18′ 29 Otero. 

Note: Ammoniti Brancher e Dal Farra per Belluno; Zocchi e Grandinetti per Prata. 

foto©DallaLibera

 

Firmerebbe il diesse Longo per il pareggio, lo firma sul finale la Maccan, al termine di una gara in equilibrio e costellata di occasioni e di errori. Un minuto, Grandinetti, Dalla Libera sul suo palo. Mazzuca, ancora Dalla Libera. Grandinetti in poweraction murato al terzo, sul tiro di Otero la deviazione batterebbe Dalla Libera ma finirà sul fondo. Spinge molto la Macca, in ripartenza è del Belluno il primo legno di giornata: siamo al settimo, Savi lavora duro sulla destra, assistenza al capitano,  palo esterno. Ancora Reolon, dall’angolo, giustissima per Brancher, girata di prima intenzione alta. Ritorna a pestare il Prata, sul diagonale di Mazzuca in due tempi Dalla Libera, dalla distanza di lì a poco Grandinetti, sempre Dalla Libera. Sulla conclusione respinta di Mazzuca all’undicesimo la palla resta lì, davanti alla gabbia: arriva prima di tutti Giannatasio che sblocca il match. Il vantaggio ospite dura venticinque secondi: giacchè Reolon, combinato con Brancher, da sinistra a mezz’altezza secca Morassi, uno a uno e avanti. Al tredicesimo l’occasione dalle parti del secondo palo ce l’ha Belleboni, tra Chaoui e Dalla Libera rimediano, un minuto dopo Rotta imperiale per Reolon, con la sagoma Morassi. Squadre openspace, siamo nell’ultimo quarto, succede di tutto: da una parte Belleboni, fuori di niente, di là Morassi anticipa Savi. Sedicesimo, Reolon si ritrova ancora a tu per tu con Morassi, Belleboni e Zocchi dalle parti di Dalla Libera, al diciottesimo vanno via Reolon e Dal Farra, sceglie la conclusione il capitano, Morassi attento, e altrettanto Dalla Libera, d’istinto, sul tentativo di carambola col palo di Belleboni. Meno diciannove, e ammucchiata davanti all’estremo bellunese, risolve Dalla Libera, sigla dell’halftime con il bombeggio di Brancher su punizione da casa sua, Morassi accompagna sul fondo. Ripresa: tra i pali Del Prete, che deve ancora carburare quando Belleboni lo anticipa sull’uscita e coglie il palo esterno. Son passati venti secondi, si intuisce che la ripresa sarà altrettanto scoppiettante: la Canottieri è propensa a vendere carissima la pelle, la Maccan cerca i tre punti. Del Prete con guizzo cava via la boccia a Belleboni, la conclusione al volo di Grandinetti va fuori sì, ma davvero di un niente.  In ripartenza gli uomini di Bortolini: Savi-Brancher, bell’uno-due, Morassi in corner. Ancora Savi, trasmissione per Dal Farra, sul secondo palo c’è Reolon ma c’è anche Otero. La miglior occasione capita proprio al capitano: Dal Farra principesco a sinistra, Reolon gira di prima intenzione, secca la risposta non di Morassi ma della parte alta della traversa. La Canottieri teme di pagar care le occasioni capitategli, la Maccan un po’ cala sulla distanza, Grandinetti da fuori al tredicesimo, coi pugni Del Prete, impegnato pochi secondi dopo in un rendezvous con Giannatasio. Savi, tra i migliori benché mezzo rotto, fuga a destra, in mezzo c’è Chaoui, in mezzo Morassi. Chaoui e Reolon, bene al sedicesimo: dal canto suo Rotta stronca sul nascere una ripartenza ultradangerosa della Maccan. Tra Dominioni e Grandinetti, E io tra di voi, canta Salvatore Del Prete, al diciassettesimo il popolo biancoblù scatta in piedi: il gol sembra lì, Rotta perfetto per Reolon, c’è anche Morassi, Dal Farra di gran carriera rebaunda alto. Può succedere di tutto: due alla sirena, Rotta difende in fascia e poi la illumina lunga per Savi: col mancino dritto per dritto, due a uno Canottieri.  Di movimento Otero: stavolta di secondi ne passano trentaquattro, il segno in schedina sta bene sulla ics, Canottieri due Maccan due.

I commenti sono chiusi.