Canottieri Belluno – Martinel Pordenone 1-2

Ninetto 23 febbraio 2020 Commenti disabilitati su Canottieri Belluno – Martinel Pordenone 1-2
Canottieri Belluno – Martinel Pordenone 1-2

Belluno: Del Prete, Brancher, Rui Costella, Dall’Ò, Savi, Reolon, Nessenzia, Dal Farra, Laforgia, Moreno, Rotta, Dalla Libera.  All: Alessio Bortolini

Pordenone: Vascello, Colledan, Grzelj, Fabbro, Barzan, Tusar, Milanese, Grigolon, Moras, Mikla, De Bernardo, Casula.  All: Gianluca Asquini

Arbitri: Cucuzzella di Ragusa, Catanese da Barcellona Pozzo di Gotto. Crono Cacciola di Treviso. 

Reti: ST 1′ 47 Grigolon, 13′ 10 Milanese, 18′ 25 Savi (BL).

Note: ammoniti Rui Costella e Savi per Belluno; De Bernardo, Milanese, Barzan e Grigolon per Pordenone. Nella ripresa, al minuto 3’18 allontanato l’allenatore Alessio Bortolini della Canottieri, al minuto 6’23 il dirigente della Martinel Luca Moi. 

I dieci e passa punti di differenza in classifica non si vedono, perlomeno non tutti: la Canottieri a una settimana dal derby vincente performa una bella prestazione ma non basta. A testimoniarlo di persona Marco Vascello, oggi tra i migliori in campo e scientifico nell’annullare i tentativi biancoblù di portare a casa un punto, meritato. Primo tempo: un minuto, Rotta per Savi, di prima intenzione non distante dal palo. Savi e Grzelj, bel duello a vicinanza. Da fuori spara Milanese, terzo, squadre studiose e di manovra fino al sesto, quando Vascello di spalla replica in uscita a Dal Farra. Al settimo primo intervento serio per Del Prete sulla conclusione di Fabbro, prezioso il tocco di Dal Farra sulla ripartenza veloce con Reolon in fascia che non trova esito. Milanese, tra i più attivi, costringe a un paio di interventi non banali Del Prete, al decimo entra e si accende Rui Costella, bella serpentina a destra ma sul suo tentativo di scavo Vascello ne sa una più del geometra —di qualità i minuti giocati dal player di Veranopolis—. Dodicesimo: girata perentoria di Grigolon, forever Del Prete, al tredicesimo Costella cerca di sorprendere dall’out Vascello. Occasionissima Martinel: 16’30, la indirizza all’angolino Grzelj, Del Prete ci arriva, arriva anche Milanese di gran carriera e conclude alto. Sesto fallo ospite: Savi dalla lunetta, bomba centrale, Vascello e legno. Di nuovo Savi, con Brancher in buonissimo scambio, altrettanto Rotta e Dal Farra, la conclusione di Rotta è ultrapericolosa, ma va alta. Ripresa: Grigolon, sempre sul pezzo, è al posto giusto al momento giusto allorquando Del Prete respinge sul tiro di Fabbro, palla che s’impenna per la testa del quattordici ramarro che insacca l’uno a zero. Juan Moreno, anche oggi partita di sostanza e di non molta fortuna, sul suo tiro Vascello è costretto alla respinta, Reolon non arriva puntuale al rebound per coincidenza. Quinto: e Grigolon stampa un palo interno che ammutolisce la Spes. Moreno cerca di dare aria ai suoi, ma con Vascello oggi sarà per lui una causa persa. Si rivede Nessenzia all’ottavo, in campo dopo tre mesi  dall’infortunio Vs Merano, e giocherà con buon ordine la sua partita. Bentornato Nessia. Sempre all’ottavo, rabbioso lo spunto di Reolon, girata a incrociare fuori non di molto. Importante anticipo di Tusar, Nessenzia, e siamo a metà ripresa, prima mette in mostra la sua consueta stecca al sette alto, fuori, poi elude Milanese ma non Vascello. Reolon, sempre lui: altra girata, stavolta la vedono dentro in molti, forse anche Vascello, ma la boccia sfila sul fondo. Minuto tredici: errore sulla mediana di Savi, Grigolon va via come un treno, Del Prete lo ferma, nulla può su Milanese che ribadisce in fondo alla rete il due a zero. Troppo, per la Canottieri vista oggi: e difatti nel giro di poco i biancoblù imbastiscono un pronto riscatto, che non si formalizza sottogabbia al quattordicesimo tra Moreno-Reolon-Savi, ma al quindicesimo sembra proprio fatta: Juan Moreno scarica davanti a Vascello per il capitano, porte aperte alla Reolon ma all’ultimo un tocco da dietro lo sbilancia e la sua conclusione finisce clamorosamente sul legno esterno. Nel frattempo Mister Bortolini è stato allontanato dal campo, Giacomo Calvi manda di movimento Savi: e Savi riporta sotto i suoi, dall’angolo giusto di Nessenzia. Canottieri a un passo dal pareggio: doppio Juan Moreno vicino  alla sirena, doppio superVascello, Pordenone batte Canottieri due a uno.

I commenti sono chiusi.