Coppa: Canottieri- Palmanova 5-3

Ninetto 17 settembre 2022 0
Coppa: Canottieri- Palmanova 5-3

Canottieri Belluno: Del Prete, Di Donato, Contin, Savi, Reolon, Storti, Dal Farra, Gheno, Dall’Ò, Bonavera, Riccardo Dal Farra, Dalla Libera.  All: Bortolini

ASD Palmanova: Morassi, Costantini, Imamovic, Calderone, De Bernardo, Kandic, Liuzzul, Kovacic, Langella, Sovdat, Dorigo, Flaugnacco.  All: Bozic

Reti: PT 8′ 13 Gheno (BL).  ST 8′ 25 e 11′ 48 Storti (BL), 13′ 33 Dal Farra (BL), 15′ 12 Langella, 15′ 41 Reolon (BL), 16′ 11 Sovdat, 18′ 56 Langella. 

Note: Ammoniti Dall’Ò e Dal Farra per Belluno; Costantini, Kovacic per Palmanova. Nella ripresa, al minuto sette espulso Costantini, al minuto dodici espulso Kovacic. 

 

Per buona parte del match, Del Prete starà sulle sue: merito di una Canottieri che fa la voce grossa ma che però  fa poca spesa, chiudendo un primo tempo ricco di occasioni sul minimo scarto firmato Gheno. Ripresa rocambolesca, con due espulsioni per gli ospiti: sul quattro a zero Canottieri, la reazione di Langella e dei suoi ha dentro molto orgoglio ma anche buona lucidità, a un minuto dalla sirena il raddoppio del 22 friulano suggella il finale 5 a 3.

In cronaca: pochi secondi, Kandic, Del Prete. Storti, alla sua prima ufficiale in biancoblù, si porta via la palma del man of the match, saetta da destra e da sinistra. Il friulano bellunese, nonchè ex, Busta Contin, sembra andar via benone in fascia sinistra, ma è lunga, siamo al quinto. Sovdat sta per breccarla giusta, al settimo Storti, in seguito a spunto di Reolon, scheggia il palo. Il gol dei padroni di casa è più che nell’aria: Ghenogol, siamo all’ottavo, stop pregevole, botta al sette e ciao, uno a zero. Sta per raddoppiarla Contin, dodicesimo, Bortolini fa girare tutti gli effettivi e, quando il tabellone segna 7’39, c’è l’esordio assoluto in prima squadra per Mattia Bonavera, canottiere dal 2009, a seguire poi toccherà a Riccardo Dal Farra. Girata larga di Calderone, tra i più propositivi di Bozic, minuto quattordici e Reolon&Contin piombano davanti a Morassi, conclude il capitano, d’esperienza e di sagoma Morassi. Occasionissima per Dall’Ò: sul service di Reolon, chiude tutto ancora Morassi. Del Prete rientra in partita al decimo, volando a cavar via l’insidiosa punizione di Kovacic. Tocca a Gheno rintuzzare di provvidenza su De Bernardo, a poco dalla prima sirena Storti per Contin, (quasi) tutto molto bello. Ripresa: occasione subito per Kovacic, Morassi al terzo taglia al momento giusto la comunicazione dalle parti del secondo palo Gheno-Dal Farra. Ancora Dal Farra, punta veloce, Morassi blocca a terra. Quinto: e altra occasione da cerchietto rosso per i bellunesi. Succede che Dall’Ò fa il diavolo a quattro lì sulla destra, la sua palla arriva giusta per Contin, palo carambola e palo ‘st’altro. Bella combinazione di prima Calderone-De Bernardo ma senza esito, siamo prima del settimo, allorquando Costantini becca un secondo giallo invero pallido e lascia la partita. Power play Canottieri: c’è un fallo su Contin dentro l’area di Sovdat, rigore, Storti e finalmente due a zero. Reazione Palmanova, Langella in ripartenza preoccupa Del Prete, pochi secondi ed è il turno di Kovacevic di lasciare il campo di gioco causa secondo giallo, stavolta più in pantone. Giallo e sesto fallo: al libero Storti, impeccabile, tre a zero. La Canottieri pare votarsi a controllare il match, gioca buoni minuti e con bella proprietà il giovane Di Donato. Quando Dal Farra infila alle spalle di Morassi l’assist al bacio di Gheno, sembra più che fatta: tant’è che proprio a Di Donato capita un tupertu con Morassi, siamo al quinto, che varrebbe la cinquina. Ma no: sale Morassi di movimento, Langella da sinistra fa esplodere una bomba che fa l’1 a 4. Capitan Reolon riporta tutto come stava, di lì a una trentina di secondi: identici serviranno a Sovdat, liberato su schema di punizione da Calderone, per firmare il 2 a 5. Savi interrompe d’anticipo sulla linea Langella-Calderone, a parti invertite a sessantaquattro secondi dalla fine Langella caccia dentro il terzo gol del Palmanova. Finale concitato: ci mettono il piedone Savi e poi Del Prete, sulla sirena la punizione di capitan Langella trova pronto Del Prete, finisce 5 a 3, Canottieri a giocarsela sabato a Prata.

Leave A Response »