Futsal Villorba – Canottieri Belluno 7-1

Ninetto 24 gennaio 2016 1
Futsal Villorba – Canottieri Belluno 7-1

Villorba: Venier, Busato, Vailati, Rexhepaj, Mazzon, Imamovic, Del Piero, Bottega, Spatafora, De Vivo, Bortolini, Bresolin.  All: Terzariol

Belluno: Del Prete, Brancher, De Battista, Robson, Reolon, Orsi, Dal Farra, Capalbo, Luisetto, Gidoni, Boso, Zampieri.  All: Bortolini

Arbitri: Urban di San Donà, Lunardi di Padova. Crono Bullo di Chioggia.

Reti: PT 19′ 54 Spatafora.  ST 1′ 38, 2′ 16 e 4′ 17 Mazzon, 6′ 35 Busato, 8′ 22 Rexhepaj, 15′ 07 Reolon (BL), 19′ 07 Bottega.

Note: ammoniti Del Piero e Spatafora per Villorba; Robson, Brancher e Boso per Belluno. 

Primo tempo speculare, con squadre che si fronteggiano alla pari. Rompe lo specchio Spatafora; il suo gol, voluto al momento voluto, decide il match, che Mazzon di tripletta ad inizio ripresa manda in archivio. Parte con quintetto offensivo Bortolini: Del Prete-Reolon-Dal Farra-Robson-Orsi. Ed è Orsi, tra i migliori bellunesi sabato sul palco del PalaTeatro, ad inaugurare il suo match, però in azione difensiva! anticipando su Spatafora. Reolon saggia da lontano il guantone di Venier; quasi al quarto i Canottieri stanno per mettere la freccia, sulla gran palla di Dal Farra Orsi manca il tapin vincente. Meno male che i padroni di casa rendono la mangiata: sul secondo palo all’ottavo Rexhepaj trascura  l’idea di Busato. Minuto dieci: percussione in solitaria di rara caparbietà condotta da capitan Reolon. Equilibrio, e tiri dalla distanza, Robson, Gidoni, al diciassettesimo Del Prete tappa Mazzon e al diciottesimo tra lui ed il palo sventano su Spatafora, terminale di una velocissima ripartenza trevigiana. Il Villorba vuole a tutti i costi spezzare l’equilibrio, e farlo prima del riposo. E da gran squadra ce la fa. Del Prete rintuzza in angolo su Del Piero, da lì la palla raggiunge ancora il brasiliano: respinge Del Prete, il primo che ci arriva è Spatafora, che anticipa di sei secondi l’half time.  Ripresa: cerca il pareggio, ovvio, il Belluno, preme in alto: ma ci pensa Mazzon con una doppietta nel giro di qualche decina di secondi a chiudere definitivamente la questione. Tragicomica la circostanza del primo dei suoi gol: la palla è probabilmente già entrata sul tiro di Del Piero, protesta il Villorba, e va bene, ma si ferma inspiegabilmente anche il Belluno, che invece di liberare l’area lascia la palla trottante lì davanti alla gabbia  e a disposizione di Mazzon che stavolta, senza tema di smentite occhiofalchesche, insacca in rete. La rete del 3 a 0 è invece di grande fattura, con il goleador veneziano che riceve da Del Piero una boccia formato magnum di quelle che costano. La Canottieri c’è ancora, almeno per un po’: al terzo lo schema su punizione è buono, ma stavolta la boccia non arriva proprio dalle parti di Orsi ben appostato. Minuto quattro, e quattro a zero: doppio rimpallo fortunato, su Dal Farra e Del Prete, e tripletta di giornata per Mazzon. Boso-Capalbo-Boso, al minuto sei: ultima, pallida Canottieri nel tardo meriggio tutto marcato Villorba. Al quindicesimo il gol della bandiera di Reolon, sulla bella discesa centrale con scarico a sinistra di Dal Farra: Bortolini nel frattempo dà un po’ di campo ad ognuno dei suoi, il match con il Merano di sabato prossimo sarà importante, eccome, per questi ragazzi.

One Comment »

  1. zanzibar 25 gennaio 2016 alle 9:32 am - Reply

Leave A Response »