Giesse Canottieri Belluno – Città di Thiene 3-4

Ninetto 25 novembre 2017 0
Giesse Canottieri Belluno – Città di Thiene 3-4

Belluno: Del Prete, Brancher, Sitran, Susin, Reolon, Orsi, Dal Farra, Boso, Alba, Sousa, Nessenzia, Salvador.  All: Bortolini

Thiene: Borgo, Deuner, Moro, Zuccon, Boulahjar, El Moursli, D. Lambert, C. Lambert, Terzo, Rosa.  All: Gulizia

Arbitri: Agosta di Parma, Faraone di Torre Annunziata. Crono Fedrigo di Pordenone.

Reti: PT 4′ 21 Terzo, 7′ 24 C. Lambert, 14′ 44 e 17′ 39 Alba (BL).  ST 16′ 29 Deuner, 18′ 44 Reolon (BL), 19’01 Deuner.

Note: Ammoniti Sitran, Boso e Sousa per Belluno; C. Lambert e Moro per Thiene. 

Foto: © Andrea Dalla Libera

 

I primi tentativi di sbloccare il risultato sono tutti biancoblù: nell’ordine Reolon, Orsi e Alba attentano alla gabbia di Borgo, autore di un grande match. La prima palla che sbuca dalle parti di Del Prete parte dal piede di Deuner al quarto e passa: respinta a campanile dell’estremo bellunese, Terzo di testa e col tocco di Sousa,  com’è come non è la palla rotola in gol, uno a zero Thiene.  Alba per Boso, sesto, bella ma sul fondo: più precisa e articolata la manovra che al settimo passando per Moro aggira Del Prete e permette a Clarence Lambert il deposito in fondo al sacco. Due a zero, incredulità, sgomento della curva. Non può essere certo questa la Giesse che pochi giorni fa ha battuto il Vicinalis: ma di fatto è più in palla la squadra di Gulizia, tetragona difensivamente, veloce sulle fasce. Deuner su quella sinistra è imperioso, al tredicesimo Del Prete intercetta la comunicazione altrimenti letale tra Dereck Lambert e Moro. Clamoroso al minuto quattordici: Alba forte sul secondo palo, Sitran manca il do di petto e anche la porta. Comincia a macinare il diesel bellunese, dall’out di destra sulla trequarti Sousa per Alba che fionda da par suo all’angolino da fuori area, gol e palla al centro. Quasi subito, botta di Sousa, para Borgo, poi Brancher, Borgo col pugno, Reolon-Alba dal corner e lo spagnolo infila la rete da un angolo con pochissima luce, due a due. Sul finale di tempo buona occasione per Dereck Lambert, risponde Orsi che per poco non arriva sul service di Alba dalla retrovie.  Tunnel Spes, adesso qualche sorriso in più. Ecco la ripresa , si attende la Canottieri, e Alba costruisce quasi subito per Sousa, Borgo è bravo a chiudergli lo specchio. Ma è Del Prete chiamato a un esercizio con coefficiente più alto quando al secondo minuto chiude su Moro dagli sviluppi del corner battuto da Deuner. Reolon in palla: buona la sua punta al terzo, da applausi il suo stop sul lancio lunghissimo di Sousa al quarto. Ma il risultato non cambia, le squadre rimangono lì sul crinale del pareggio. La sfera è invero più spesso nel centrocampo ospite, l’occasione buona capita addosso a Dal Farra, che non riesce a girare per benino il secondo palo messo da Sitran. In ripartenza rischia di fare malissimo la transizione berica, all’undicesimo 3vs2, Deuner allarga un po’ troppo la boccia sul secondo palo. Minuto dodici: fallo su Dal Farra, punizione dal centro e dal limite, Alba fucila al petto Borgo che se la cava anche questa volta. Brancher chiude tutto su Terzo al dodicesimo, Del Prete di piede sullo sgusciante Clarence al tredicesimo. Clarence Lambert, stavolta nelle retrovie, tra dentro e fuori l’area commette fallo su Alba, quattordicesimo: rigore, spagnolo sul dischetto, Borgo sceglie la sinistra, palla a destra ma sul palo esterno. Nuovo contraccolpo per i Canottieri, Orsi ci prova d’assolo ma la conclusione va alta. Due minuti dopo sul fallo di mano di Sitran il rigore è per il Thiene:  Deuner non sbaglia, avanti tre a due i vicentini. Quinto fallo Thiene, Reolon di movimento: Borgo para su Alba e su Sousa, nell’uno-due con Alba  capitan Reolon rabbiosamente strappa il pari. Risultato infine giusto: ma al tabellino di giornata manca un gol, ed è quello che Deuner inventa sulla punizione, c’è da dire accordata con superficialità, quando mancano cinquantanove secondi sul cronometro della Spes: i punti vanno tutti al Thiene, la Giesse Canottieri subisce la prima sconfitta interna della sua stagione.

Leave A Response »