Giesse Canottieri Belluno – Olympia Rovereto 8-0

Ninetto 2 dicembre 2017 0
Giesse Canottieri Belluno – Olympia Rovereto 8-0

Belluno: Del Prete, Brancher, Sitran, Savi, Reolon, Orsi, Dal Farra, Boso, Alba, Nessenzia, Robson, Dalla Libera.  All: Bortolini

Rovereto: Perottoni, Stedile, Zanini, Calabrò, Fratacci, Fiorini, Bazzanella, Civettini, Scalet, Onzaca, Bonifazi, Tita.  All: Cristel

Arbitri: Piana di Biella, Martinelli di Torino.  Crono De Matteis di Mestre.

Reti: PT 8′ 41 Alba, 15′ 26 Reolon, 17′ 04 Alba.   ST 2′ 52 Nessenzia, 3′ 13 Alba, 5′ 06 Nessenzia, 13′ 03 Savi, 14′ 02 Dal Farra.

Note: Ammoniti Bazzanella e Scalet per Rovereto. 

La Canottieri reagisce senza indugi al passo falso con il Thiene: ne fa le spese l’Olympia, che tiene aperto il match fin che ne ha la forza, salvo capitolare nell’ultimo quarto del primo tempo al raddoppio di Reolon e al tre a zero di Alba che sigilla in buona quota il match.  Si parte: doppio Savi, dalla distanza e poi sul rebound, doppio però anche Perottoni. Alba scalda i motori, al quinto il suo primo dribbiling di giornata, intercetta Fratacci la palla destinata al fondorete. Sesto: fallo su Robson che costa il giallo a Bazzanella, punizione e Robson che sottomisura gira sull’esterno rete. Perottoni chiude in uscita su Reolon, al settimo: il Belluno un gol lo merita, Zanini mura Alba e Perottoni Robson, infine Alba dalla distanza all’ottavo muove il tabellone della Spes, uno a zero Giesse. Risponde subito il Rovereto: occasione buona per Calabrò a tu per tu con Del Prete, ma niente. Ancora Calabrò, diagonale insidioso dalla sinistra, di piede Del Prete. Il Rovereto c’è: al tredicesimo rovescia velocemente il fronte, tocca a Boso tamponare in maniera determinante su Bazzanella. Dall’altra, sempre Boso: quasi gol, perché l’assist perfetto che lo libera al tiro by Sitran è effettuato fuori dalla linea di fondo. Va in lunetta Sitran, Scalet quasi al quindicesimo timbra il sesto fallo dei trentini: Cristel dalla panchina manda in campo lo specialista Tita che glielo para. Si è spento un po’ il fervore ospite, Reolon sull’assist di Alba infila Perottoni con destro ad incrociare, due a zero.  Trova le forze per reagire il Rovereto: Sitran chiude su Stedile, poco dopo ci prova dall’out destro Scalet. Ma il gol che arriva è ancora di color biancoblù: assolo di Alba, che mette a sedere davvero tutti arbitri esclusi, tre a zero. Prima della sirena ci sarà ancora un legno per lo spagnolo, e ancora un intervento di Perottoni, ‘sto giro su Savi. Ripresa: entra Nessenzia con una bella cera: prende la traversa al minuto due, quasi al terzo triangola largo con Alba e insacca dalle parti del palo sinistro di Perottoni. Match chiuso qui, Nessenzia si esalta ancora in fase difensiva interrompendo la trasmissione Fiorini-Zanini al quarto e firmando la sua doppietta al quinto, ed è il sei a zero perché nel frattempo Alba ha firmato la sua, di tripletta. Perottoni salva in uscita su Orsi smarcato da palla d’ispirazione di Savi, poi Savi segna, e quindi Dal Farra con  verace spunto personale. Dal  diciottesimo, spazio per l’esordio in serie B di Dalla Libera, che tra i pali custodisce lo shutout di Del Prete. In tribuna stampa, si riforma occasionalmente il trio Sosso-Padrin-Fiabane: beneaugurante, come questa vittoria, per i ragazzi di Bortolini.

Leave A Response »