Giesse Canottieri BL- Sporting Altamarca 2-3

Ninetto 5 gennaio 2019 0
Giesse Canottieri BL- Sporting  Altamarca 2-3

Canottieri: Alberto, Brancher, Sitran, Chaoui, Savi, Reolon, Nessenzia, Dal Farra, Orsi, Mati Florez, El Orabi, Dalla Libera.  All: Bortolini

Altamarca: Miraglia, Brancher, Toso, Er Raji, Malosso, Ait Cheikh, Yabre, Virago, Nicolati, De Zen, Guerci, Kovacevic.  All: Baldasso

Arbitri: Laggia di Mestre, Piccolo di Padova. Crono Casagrande di Conegliano. 

Reti: PT  1′ 04 Reolon (BL).  ST 7′ 37 Toso, 10′ 02 De Zen, 15′ 09 Ait Cheikh, 16’06 Mati Florez (BL). 

Note. Ammoniti Dal Farra, El Orabi per Belluno; El Raji e Malosso per Altamarca. Al minuto 16′ 06 della ripresa espulso El Orabi per Belluno, Allontanati il dirigente Calvi e il medico sociale Nicolini. 

foto © Dalla Libera

Ultima di andata: Canottieri-Altamarca, bella partita e ben giocata da entrambe le squadre.  Partita che subito si accende: è Reolon, assistito da Nessenzia , che batte Miraglia e consegna il vantaggio ai padroni di casa, vantaggio che durerà  fino  al settimo della ripresa. In mezzo, tanti  episodi, tante occasioni sprecate, soprattutto dalla Canottieri. C’è da dire che di lavoro ce n’è un bel po’ anche per Alberto: la reazione dei ragazzi di Baldasso al gol del capitano bellunese  è veemente, Yabre da fuori e fuori di poco al quinto, quasi di seguito ci riprova il gigante africano, Brancher manca la deviazione sottogabbia. Molta Marca, entra ed esordisce El Orabi al quarto,  entra e bombarda Savi, Miraglia c’è, sulla conclusione dalla distanza di Ait Cheikh c’è anche Alberto. Cinque minuti e le occasioni in taccuino sono davvero parecchie: Savi in percussione, mura Miraglia, El Orabi raccoglie e tenta un pallonetto senza esito. Il murciano concede spettacolo, e rinfranca i suoi.  Ribaltamenti di fronte, e occasioni, senza soluzione di continuità: ottavo, Reolon va via con Mati Florez, esterno palo dell’argentino. Nono: infortunio a Reolon, trema la panchina e la tribuna biancoblù. Alberto intanto sbriga un po’ di pratiche, una davvero spinosa: quasi al decimo, il suo volo a levar via dal sette alto la conclusione di Yabre è da applausi. Reolon pugnace ritorna tra la sua gente, al dodicesimo impegnando sul suo palo Miraglia. Adesso più Canottieri: scarico genialoide di El Orabi per l’accorrente Dal Farra, murato, intorno al quindicesimo è perfetta la combinazione Orsi-Nessenzia-Orsi, ma chiude ancora tutto Miraglia. Dall’altra parte Ait Cheikh per Malosso, tacco sottoporta vicino al palo che non inganna Alberto. Dal corner, Yabre cerca e non trova l’ultimo tocco, al sedicesimo Alberto in chiusura su Malosso è definitivo. Ancora una bella combinazione canottiera, Reolon-El Orabi-Savi, l’ultima palla arriva troppo indietro per il cinque di Soverzene. Strappa applausi anche El Orabi, al diciassettesimo, con supermossa in fascia destra che taglia fuori un paio di maglie azzurre: c’è aria di gol, dal corner sempre El Orabi, l’assist per Sitran sbuca all’ultimo davanti al bellunese d’Aosta che non trova la porta pur spalancata. Ripresa: tra i pali dello Sporting ecco Kovacevic, e subito Reolon ne saggia i riflessi. Occasionissima al minuto due per Savi: sta per metterla giusta per Orsi, il recupero della difesa ospite è determinante. In ripiegamento Nessenzia chiude le impreste su Yabre, ma è ancora Canottieri: quinto, furto con destrezza di El Orabi a centro area, palla a smarcare Mati Florez che sottogabbia cerca il gol ma trova Kovacevic. Mangiato, caffè e pagare il conto: Toso dalla sinistra fa partire un siluro imprendibile, altrettanto fa poco dopo De Zen, raggiunto dalla boccia di Er Raji, bombardando sul palo di Alberto sotto al sette. Canottieri vacilla un po’, tocca a Sitran salvare dalle parti della riga all’undicesimo, al tredicesimo sulla riga c’è Brancher, quello dell’Altamarca: la conclusione di Orsi è finita in fondo al sacco, arbitro non vede e non fischia e allora già che c’è Brancher controlla la sfera col braccio. Succede qualcosa? Macchè, e c’era, al meno, un rigore da battere per gli uomini di Bortolini. Ancora Orsi, che non si capacita del suo non-gol, bene sulla destra, Dal Farra cerca in acrobazia una deviazione ma niente. In transizione, Ait Cheikh riceve da Toso e deposita il tre a uno. Finita? Ma nemmeno per sogno: Savi va di movimento, basta meno di un minuto a Mati Florez assistito da Dal Farra per riportare sotto i suoi. Time-out Altamarca. Anzi no: l’arbitra Piccolo, forse dimentica che sul groppone di El Orabi pende già un giallo, gli affibbia un secondo giallo per proteste (proteste? La Canottieri ha appena segnato, nda).  Con l’uomo in più l’Altamarca fa possesso più che altro, il fortino Dal Farra-Savi-Reolon è davvero efficace, non arriva niente dalle parti di Alberto. Ultimi sussulti di match: occasionissima per Toso in slot centrale. Assalto finale della Canottieri, ma il meritato gol del pareggio non arriva. Ma applausi sì, arrivano, dagli spalti della Spes. 

Leave A Response »