Giorik Sedico – Canottieri Belluno 2-3

Ninetto 24 ottobre 2021 0
Giorik Sedico – Canottieri Belluno 2-3

Sedico: Kovacevic, Gonella, Pagnussatt, De Boni, Storti, Manzalli, Boso, Vilmar Pereira, Lambarki, Orsi, Bamoussa, Sponga.  All: Gabriele De Francesch

Belluno: Dalla Libera, Savi, Dall’Ò, Bardini, Robinho, Reolon, Nessenzia, Dal Farra, Bortolini, Normanno, Gheno, Salvador.  All: Alessio Bortolini

Arbitri: Mazzoni di Ferrara, Finotti di Rovigo. Crono Tommasi di Treviso. 

Reti: PT 3′ 27 Vilmar Pereira, 14′ 25 Nessenzia (BL).  ST 2’52 Vilmar Pereira, 5′ 51 Gheno (BL), 11’04 Reolon (BL).

Note: ammoniti Lambarki, Storti, Gonella, Pagnussatt e De Francesch per Sedico; Robinho, Reolon e Alessio Bortolini per Belluno. Al quinto della ripresa espulso Lambarki per somma di ammonizioni. 

Tra Canottieri e Sedico, i primi hanno meno paura di vincerla, trovando conferme al loro buon inizio di stagione. Per il Sedico, che nel pomeriggio al Palaricolt ha fatto sempre la mossa del vantaggio, continua la ricerca dei tre punti —come nel campionato scorso, ad un inizio titubante fece seguito allora un girone di ritorno impeccabile—. In cronaca: minuto quasi due, Manzalli per Gonella, la girata finisce da Dalla Libera. Minuto tre, e supergol di Dal Farra: c’è  un tocco malandrino di Robinho lì dalle parti della riga sulla carambola col legno alto, probabilmente la palla è già entrata, in assenza di Var Finotti e Mazzoni annullano. Lo stesso Robinho fa giusto in tempo a chiudere perentoriamente Manzalli in angolo che Manzalli batte e Vilmar stappa il tabellino di giornata, uno a zero. Settimo, prova un volo impossibile Dall’Ò, poi Reolon stoppa Gonella, non succede molto fino al tredicesimo quando Gheno si libera al tiro e va alto. Clamoroso, qualche attimo dopo, la Canottieri sta per firmare il pareggio: punizione di Robinho, sul palo respinge Lambarki, tuoneggia Nessenzia, incrocio dei pali. Dall’altra parte, meno dangerosa la punizione di Pagnussatt, centrale per Dalla Libera. Pareggia la Canottieri: è ancora Nessenzia a far valere il suo bolide, uno a uno. Sale il ritmo: Vilmar va via a sinistra, gran botta ma fuori, al sedicesimo combinano deliziosamente Gheno e Dal Farra, la conclusione dell’undici biancoblù (ma anche oggi scaramanticamente viola) incontra Kovacevic ben piazzato. Spunto rilevante dell’ex Orsi, sul fondo, fine primo tempo, è un derby, ed è pareggio. Ripresa: Gheno subito in direzione secondo palo per Savi, anticipo di Manzalli, minuto tre e Vilmar Pereira, su apertura visionaria dello stesso ex incrocia il due a uno. Canottieri avanti tutta: punizione del solito Nessenzia, Kovacevic, tapin Dal Farra, ancora Kovacevic, Reolon, sfuma fuori. Il momento è catartico sul finire del quinto: ingenuo Lambarki, il suo fallo in fascia su Dal Farra  costa il secondo giallo, il rosso  e il power play Canottieri. E bastano pochi secondi a Gheno per infilarla lì sotto alla traversa: è il pareggio, solo che adesso ne ha di più la Canottieri, anche se Bardini la dà indietro e probabilmente potrebbe ma come sopra, punizione da brividi sulla linea d’area.  Hanno qualcosa in più, i ragazzi di Bortolini, che hanno dalla loro maggiori rotazioni, con l’under Dall’Ò a giocarsi in prima linea buona parte del match. Cerca spazi Normanno, rientrato dall’infortunio, si capisce che un gol, da una parte o dall’altra, è nell’aria: se lo crea il solitamente inesauribile capitan Reolon, rubando palla ad Orsi che provava a far risalire i suoi, con una conclusione beffarda che vale il 3 a 2. Il Sedico si affida all’estro di Vilmar Pereira, Nessenzia bel secondo palo per Bardini, poi Manzalli lì nel mezzo ma ci pensa Robinho, poi Storti per Gonella, diagonale sul fondo. Squadre lunghe, situazione falli che arride ai Canottieri. Ultimo bel brivido firmato Sedico al diciassettesimo, pochi attimi prima che De Francesch mandi Storti di movimento: punizione Vilmar, tra Reolon e il palo gli dicono un secco no, Dalla Libera ha acceso tutta la fibra, a trenta secondi dalla sirena sta per fare doppietta Gheno, c’è Gonella in porta ma la sua girata finisce fuori. Titoli di coda: Canottieri batte Giorik Sedico tre a due.

Leave A Response »