Giovanissimi: Canottieri-Fenice B 4-3

Ninetto 22 gennaio 2018 Commenti disabilitati su Giovanissimi: Canottieri-Fenice B 4-3
Giovanissimi: Canottieri-Fenice B 4-3

Canottieri: Lecis, Dal Farra, Del Prete, Fazio, Pepi, De Moliner, Talò, Bonavera, Dall’Ò, De Bona

Reti: Del Prete, De Moliner (2) Bonavera

Nella terza di ritorno la Canottieri supera per 4-3 la Fenice dopo una prestazione non ai suoi soliti livelli. Ci prova subito la Canottieri: dopo due minuti, a seguito di una bella triangolazione, Bonavera si allarga sulla fascia destra e lascia partire un gran destro ed il portiere ospite ha il suo bel da fare per deviarlo in corner. Bisogna aspettare un bel pò per vedere un altro tiro nello specchio della porta, e sarà in occasione del vantaggio Giesse: Del Prete si conquista una palla vagante a centro campo, fa due passi verso la porta e lascia partire un bolide imparabile sotto la traversa. 1-0. Da qui fino al ventitreesimo le squadre si punzecchiano ma le rispettive manovre sono spesso sterili e i portieri di rado impegnati.  A rompere la stasi ci pensa De Moliner, che  intercetta un passaggio sbagliato di un difensore ospite e fa due a zero alla destra del portiere. Non passa nemmeno un minuto che Bonavera inventa una serpentina sulla destra e spara in porta: il portiere intercetta il tiro ma non trattiene la palla, che con lentezza esasperante danza sulla linea di porta: fortuna che  da quelle parti si trova De Moliner che appoggia in rete il tre a zero.  Nella ripresa non succede granchè fino al sesto, quando Bonavera coglie un palo. Al 15′ quarto gol dei padroni di casa: combinazione Del Prete – Bonavera e stavolta il dieci locale non sbaglia, spedendo alle spalle del portiere un destro ad incrociare di precisione chirurgica. Sembra finita, ma nel calcio a cinque le emozioni non finiscono mai… Al ventesimo contropiede Fenice ed il numero otto mette paura a Lecis calciando fuori di poco. Un minuto dopo un rinvio di Lecis troppo fiacco è preda di Gasparello che realizza il primo gol dei lagunari. Quattro minuti dopo un errato disimpegno bellunese ai limiti della propria area fa si che il  7 ospite venga a trovarsi solo davanti a Lecis. Secco rasoterra e 4-2. Ci crede la Fenice, cominciano a traballare le certezze biancoblù; al minuto ventotto ( l’arbitro farà giocare un bel pò più del dovuto), l’ennesima azione in velocità permette alla Fenice di realizzare il terzo gol. Finita? Macché! Al 29′ ci pensa Pepi a creare il brivido finale, intercettando di mano il rinvio del portiere ospite. Risultato: sesto fallo, ammonizione e tiro libero per la Fenice. Si incarica del tiro Pieran, Lecis para e salva i tre punti. Canottieri vincente, che sale al secondo posto in classifica al termine di quello che non è stato sicuramente il miglior match di campionato giocato dai ragazzi di Fiabane, apparsi nella ripresa sottotono e che hanno faticato ben più del dovuto per avere ragione di una Fenice mai doma. Sabato prossimo è necessario cambiare marcia : si va in trasferta ospiti dell’Arcade. 

I commenti sono chiusi.