Lapaura

Ninetto 12 novembre 2015 Commenti disabilitati su Lapaura
Lapaura

Credere è qualcosa di personale, d’accordo. Ma non è questione di crederci, di fede. La fede sportiva c’è, ed è biancoblù perbacco. Ma lo è in termini generici, generali. Credere a questa squadra è compito di chi la ama, innanzitutto: e segno di affetto vero sostenere questi ragazzi nel loro cammino in una serie B. Serie B che, in questo modo e in questo sport, non ha precedenti qui da noi. Spronare certo, censurando atteggiamenti e declini che paiono scuotere le nostre convinzioni. Ma non si può mica convincersi di amare: si ama e basta, che la passione e l’amore sono di un altro colore.

C’è una via, da trovare: non di uscita, dalla crisi di risultati e di gioco, ma di entrata, dentro il gruppo, dentro teste e muscoli , orgogli e pregiudizi. Chi la trova è bravo: chi la trova ha vinto, qui e altrove. Si può perdere, oggi, pure domani e dopodomani. Succede. Ma una vittoria, quella vera, quando arriva lava via tutto. Soprattutto la paura: forza Canottieri, il fiume è agitato. Che il cuore sia in piena.

I commenti sono chiusi.