Maccan Prata – Canottieri Belluno 4-4

Ninetto 14 aprile 2021 Commenti disabilitati su Maccan Prata – Canottieri Belluno 4-4
Maccan Prata – Canottieri Belluno 4-4

Maccan: Azzalin, Zocchi, Lombardo, Zecchinello, Karabina, Dedej, Owen, Chavez, Stendler, Ayose, Camilla, Marchesin.  All: Marco Sbisà

Canottieri: Del Prete, Di Donato, Dall’Ò, Savi, Reolon, Gheno, Dal Farra, Vettorel, Moreno, Bortolini, Belleboni, Dalla Libera.  All: Giacomo Calvi

Arbitri: Agosta di Rovigo, Anfaiha di Pinerolo. Crono Grossutti di Udine. 

Reti: PT 00’12’’ Owen. ST 04’37’’ Owen, a 11’23’’, 16’54’’ e 19’55’’ Moreno (BL) , a 14’49’’ Chavez, a 16’22’’ Gheno, a 16’45’’ Camilla.

Note: Ammoniti Camilla e Zocchi per Prata; Vettorel, Gheno, Moreno e il dirigente D’Olif per Belluno.

photo©Christofer Dozzi

Ad un primo tempo camomillico, la Canottieri risponde nella ripresa col torero Moreno. Finisce in archivio con un quattro pari la Maccan-Canottieri che poteva ancor regalare sprazzi di playoff ai bellunesi, e comunque con i numeri ancora non li nega, proprio in virtù del punto strappato al PalaPrata negli ultimi secondi di gioco. Perché, nei primi, la partita si mette benissimo per i padroni di casa: Stendler-Chavez-Owen, tutto molto facile, uno a zero. Risponde la Canottieri con Reolon di puntone alto e Gheno, che quasi al quarto fa entrare in partita Azzalin. Occasione per Ayose, entra Dal Farra e a sinistra porta ritmo per una Canottieri che appare compassata e scompiglio, al settimo sulla liberazione di Azzalin sull’otto dolomitico vede luce Savi, ma va alto. È lo stesso Savi a tamponare opportunatamente su Camilla, che poi al decimo impegna da fuori un attentissimo Del Prete. Occasione Canottieri, la migliore del primo tempo, cade a metà frazione: Karabina caccia in corner la stecca alzo zero di Gheno, dal corner palla ottima per un tapin sottoporta di capitan Reolon che non va.  Del PretevsChavez al quattordicesimo, dalla distanza i pericoli per Azzalin firmati Belleboni, di là da lontano è Owen ad impegnare severamente Del Prete, e infine Chavez, tiro libero sull’ultimo giro di lancette, vola Del Prete e annulla. Ripresa: Chavez per Owen davanti a Dalla Libera, fuori. Juan Moreno taglia il campo per il bel mezzo volo di Reolon, alto. Terzo, Belleboni  insidioso per Azzalin che para in due tempi, risponde sua maestà Stendler, gran riflesso di Dalla Libera in uscita. Il Belluno ha approcciato sicuramente meglio questa ripresa, ma il gol che arriva è ancora della Maccan: Ayose premia Owen che infila il due a zero. Sbandano le convinzioni bellunesi, tant’è che a Camilla capiterebbe sul destro la possibilità del tre.  Settimo: vigoroso inserimento di Reolon che spacca il fronte, mira così così. Ancora Camilla, settimo, è lì davanti alla gabbia, lo anticipa Dalla Libera, riprende quota la squadra di Bortolini ( oggi in panchina il vice Giacomo Calvi ), semiassedio al nono, da fuori Reolon, vola Azzalin. Dal Farra, abbonato ai legni, ne coglie uno al decimo, qualcosa sta per succedere. Eccolo là: discesa inarrestabile di Juan Moreno a destra e slapshot ad incrociare che secca Azzalin, il Belluno dice che c’è. Quattordicesimo, grande spunto di Belleboni, tutto bene tranne fortuna o mira. È Chavez, e l’uomo assist Ayose, a sbollire gli ardori biancoblù, riallungando intorno al quindicesimo. Calvi spedisce Savi di movimento, e questa si rivela ancora una volta una buona freccia nella faretra dei suoi: sulla respinta di Azzalin alla botta diell’onnipresente Reolon Gheno perfeziona il due a tre. Attenzione: è il 16.22, e nei prossimi trenta secondi i gol saranno due, quello di Camilla ( assist secondo voi di chi?) e la risposta di Moreno, gran tega senza preavviso che sorprende tutti. Palo clamorosissimo sempre di Juan, mancano due minuti e mezzo, non riesce a Gheno stavolta la deviazione vincente. Possibilità per chiuderla di Chavez, chiude su tutto Dalla Libera. Cinque secondi: dall’out Belleboni, pomeggia Savi, insacca Moreno, quattro pari.

I commenti sono chiusi.