Martinel Pordenone – Canottieri Belluno 6-3

Ninetto 16 gennaio 2021 Commenti disabilitati su Martinel Pordenone – Canottieri Belluno 6-3
Martinel Pordenone – Canottieri Belluno 6-3

Pordenone: Vascello, Dus, Colledan, Grzelj, Koren, Barzan, Finato, Grigolon, Spatafora, Cigana, Piccirilli, Casula.  All: Gianluca Asquini

Canottieri: Del Prete, Di Donato, Dall’Ò, Rotta, Savi, Reolon, Gheno, dal Farra, Orsi, Moreno, Bortolini, Dalla Libera.  All: Alessio Bortolini

Arbitri: Schito di Milano, Volonterio di Como. Crono Lunardi di Padova.

Reti: PT 17′ 02 Grigolon.  ST 1’29 e 4′ 09 Spatafora, 7′ 31 Bortolini (BL), 13′ 53 Moreno (BL), 14′ 20 Piccirilli, 14′ 43 Reolon (BL), 19′ 07 Spatafora, 19′ 24 Grigolon.

note: ammoniti Barzan e Koren per Pordenone; l’allenatore Alessio Bortolini per la Canottieri. 

foto© grazie a Marco Fantin.

 

Match, di riffa o di raffa, in equilibrio fino a un minuto dal termine: vince con merito il Pordenone, nel computo miracoli Del Prete sopravanza di gran lunga Vascello, nondimeno l’episodio finale protagonista  Juan Moreno slainindorsa il match da un epilogo potenzialmente diverso.

In cronaca: Pordenone avanti a tutta, cinque minuti davvero di fuoco per la retroguardia bellunese e grande traffico davanti alla gabbia difesa da Del Prete, tra i migliori in campo. Stoccata di Koren, al secondo, poi dalla destra Spatafora, manofthematch per i suoi. Occasione buonissima per Grigolon, che non trova la palla, poi Grzelj. Al terzo Spatafora ben liberato al centro invece del gol trova Del Prete. Alleggerisce Savi, sul fondo la sua conclusione, tutta in verticale l’azione sull’asse Spatafora-Grigolon, niente di fatto: siamo al quinto, al settimo entra in gioco Gheno e poi Orsi, si alza il ritmo e sale un poco l’onda Canottieri. Bella la boccia di Reolon per Moreno, clamoroso  l’assist di Rotta per Orsi, quasi gol.  Avverte il pericolo il Pordenone che torna a spingere e  ricaccia indietro il Belluno: Grzelj sempre sugli scudi, all’undicesimo bella punizione destinatario Grigolon, legge tutto il libro Del Prete. Grzelj dalla distanza, siamo al dodicesimo, gran botta sul fondo. Spatafora è ovunque, anche a deviare la conclusione di Juan Moreno al quindicesimo, Dall’Ò venti secondi dopo lo anticipa dall’altra parte; infine, sulla sua palla dal corner, Grigolon performa un eurogol con conclusione al volo imprendibile per Del Prete, uno a zero ramarro.  Belluno avanti negli ultimi scampoli di frazione: Juan Moreno e Orsi non trovano la via della rete. Ripresa: sembra meglio la Canottieri, più propositiva, tra Grigolon e Spatafora sottogabbia per poco non ne approfitta Gheno. Il gol che arriva è invece quello dei padroni di casa: Grzelj rasoia da fuori, sulla respinta di Del Prete il primo ad arrivare è, indovinate chi? Spatafora. Juan Moreno avrebbe trovato il gol, una manciata di secondi dopo: magia su Vascello, portiere fuorigioco ma traversa alta. Ancora occasione su rebound, stavolta per Grigolon, il duello Reolon-Grzelj  è da grande calcio a cinque. Il contropiede del Pordenone punisce le ambizioni offensive del Belluno: Spatafora in transizione con Grzelj sigla il tre a zero.  Si potrebbe prendere il tunnel e l’aventotto, la Canottieri parimenti non demorde e comincia a macinare gioco: Savi per Gheno, tutto bello e in velocità tranne la mira, ma un gol è lì nell’aria, Dal Farra la mette giusta sul secondo palo per Bortolini, il duemilatre di casa firma il suo primo gol in serie B nonché il primo di giornata per i Canottieri.  Del Prete tiene aperta la partita con una provvidenziale uscita su Piccirilli, sempre su Piccirilli l’anticipo importante è di Juan Moreno. Bortolini tonante sgrida i suoi dalla panchina, i biancoblù alternano momenti sul pezzo a momenti narcolettici,  punta a sorpresa di Juan Moreno, poco dopo il decimo, di piede pronto Vascello. Ancora Pordenone: è Savi decisivo nell’interrompere una transizione altrimenti esiziale dei neroverdi, la punizione di Spatafora al dodicesimo sfila sul fondo con brivido. Ma eccolo, Juan Moreno: riceve da Savi e inchioda Vascello, match riaperto se non fosse che Piccirilli di lì a pochissimo con un bolide coglie in controtempo Del Prete e riporta a due il vantaggio del Pordenone. Finita? Nein. Anche qui manco trenta secondi, capitan Reolon in ripartenza con Juan Moreno riporta la palla al centro sul minimo vantaggio dei padroni di casa. Altri trenta secondi: doppio Grigolon, doppio Del Prete. Savi va di movimento, mancano quattro minuti e mezzo: il brivido più forte lo firma Grzelj, diciassettesimo, conclusione balistica capolavoro, c’è Del Prete, c’è l’incrocio. Il cronometro ha cominciato da poco a segnare i decimi: contatto che pare evidente su Juan Moreno, e a pesare sull’esito della partita, più che la lettura corretta o meno dell’intervento, c’è il fatto che costa il 5 a 3, firma Spatafora. Il match finisce ovviamente qui, Grigolon mira alla gabbia vuota quando mancano una trentina di secondi, Pordenone batte Canottieri sei a tre.

I commenti sono chiusi.