Sporting Altamarca – Canottieri Belluno 4-1

Ninetto 10 aprile 2021 0
Sporting Altamarca – Canottieri Belluno 4-1

Altamarca: Miraglia, Ouddach, De Paoli, Malosso, Coppe, Ait Cheikh, Halimi, Meo, Baron, Rosso, El Johari, Mattiola.  All: Kim Serandrei

Canottieri: Dalla Libera, Di Donato, Dall’Ò, Rotta, Savi, Reolon, Gheno, Vettorel, Moreno, Bortolini, Belleboni, Del Prete.  All: Alessio Bortolini

Arbitri: D’Angelo di Gradisca, Copat di Pordenone. Crono Baldo di Conegliano. 

Reti: PT 19’41 Baron.  ST 9′ 33 Savi (BL), 12′ 29, 17′ 17 e 19′ 59 Halimi. 

Note: Ammoniti El Johari per Sporting; Belleboni e Rotta per Canottieri. Al minuto cinque della ripresa espulso Baron per Altamarca. Al minuto 15 espulso Rotta per Belluno, allontanati dalle rispettive panchine Serandrei per Altamarca e Bortolini per Belluno. 

 

foto©DallaLibera

 

Subito, riflesso a freddo di Dalla Libera su El Johari, bene di là Reolon-Gheno, solo un po’ calante la boccia del capitano: è passato neanche un minuto di questa rocambolesca e bella Altamarca – Canottieri. Juan Moreno al warm up, mancherà il gol ma non mancheranno  le occasioni per il bomber biancoblù. Come al quarto: furto con scasso di Reolon, palla esatta per Moreno, tiro e Miraglia. Settimo: insidia Meo da sinistra conclude al curaro, bravo in due tempi Dalla Libera. Sale di giri Halimi, migliore in campo, verso metà tempo, bella combinazione Savi-Reolon, punta fulminea del capitano, in spaccata Miraglia. Al dodicesimo su Moreno determinante il recupero di Coppe ( convincente la sua prova), è un buon momento Canottieri, anche se al quattordicesimo sulla trasmissione El Johari per Rosso la provvidenza si chiama Reolon. Entra Dall’Ò, e alleggerisce con un paio di discese in fascia delle sue la pressione dei padroni di casa che tende a crescere in questi ultimi minuti. Dalla Libera chiude olimpico su Halimi, para su Baron, finchè a poco dalla sirena la conclusione del venti, probabilmente indirizzata al secondo palo dove ci sta Rosso, trova una deviazione tanto esiziale quanto casuale di Reolon che imbroglia Dalla Libera, uno a zero. Ripresa che si apre con una bella idea di Moreno per Gheno e con una conclusione di Ouddach parata da Del Prete. Quarto quasi quinto, e il gol di Moreno ci sarebbe: va via a destra principesco Belleboni, la conclusione di Juan supera Miraglia ma non il recupero di gran carriera di Ait Cheikh. Quinto: Baron versione karateka, rosso diretto. La Canottieri ha due possibilità per il meritato pareggio: una in power play, e niente, e una su rigore, ma Miraglia annulla la conclusione centrale di Juan Moreno. Ci si aspetta un crollo per i ragazzi di Bortolini, e invece no: Savi, dall’out di Reolon via Gheno infila Miraglia, uno a uno. Dodicesimo: due punizioni per Halimi, sulla prima Del Prete di gambale, sulla seconda niente da fare, e nuovo vantaggio Altamarca. Quattordicesimo: ennesima comunicazione sull’asse El Johari-Rosso, poi girata pregevole di Meo, prima del quindicesimo la mano sulla scivolata di Rotta costa il secondo giallo e l’espulsione al bellunese, nonché nell’animato prosieguo l’allontanamento dalle rispettive panchine dei due Mister. Power play, ma prima tiro libero, Del Prete annulla il piazzato non irresistibile di Ait Cheick,  a sinistra chiude con prontezza su El Johari, quindi scavo sulla traversa di quest’ultimo poco prima che Halimi rompa gli indugi e ottimizzi il lavoro di Rosso, tre a uno. Savi di movimento: e dopo una trentina di secondi l’occasione c’è per accorciare, sulla conclusione di Moreno dalle parti del palo sinistro di Miraglia Savi è lì, non va. Sull’ultimo giro, gol annullato ad Halimi per doppio tocco consecutivo sul libero che aveva colpito il legno, a due decimi dalla sirena la tripletta arriva lo stesso, ed anche la vittoria che consegna meritatamente all’Altamarca le chiavi della serie A2.

Leave A Response »