Terna.

Ninetto 4 novembre 2016 0
Terna.

Non si è capito bene: prima doveva passare in alto, poi doveva passare sotto. Riguarda l’energia, anche qui in destra Piave, dove il fiume sacro alla patria ancora può mormorar.  Che terna: o meglio, che trittico ci attende. Adesso il Manzano,loro reduci da una bella vittoria col Mestre, noi reduci da Mestre e ridotti nel novero e nel morale (leggi anche: terna arbitrale). Trasferta a Forlì, impegnativa oltre il chilometraggio. Infine, dalla piana rotaliana arriverà qui il Mezzolombardo a cercar di vendemmiare qualche punto in cantina, pardon, in casa nostra di noi, che con loro dividiamo malmostosi  la coda della classifica. Che trittico. Avviso i naviganti, canoa o mezzi propri, che allora sarà la nona giornata, e ne mancheranno altro che quattro alla fine del girone di andata. Questo Campionato l’aveva pur fatta, la prova sorriso, al nostro esordio a Vicenza. E, crediamoci, dovrà pur tornare a sorriderci. Sabato, se interessa l’articolo, è più dura del solito: Boaretto e Dal Farra non potranno che aiutare i loro compagni facendo il tifo. Come tutti noi.

Leave A Response »